VOUCHER DIGITALIZZAZIONE:
FACCIAMO IL PUNTO

Alcune considerazioni sullo stato del voucher e analisi di alcune regole di base da seguire per gestire correttamente il contributo

E’ attualmente al vaglio della Corte dei Conti il decreto che prevede il rifinanziamento del Voucher digitalizzazione per le PMI. Con i 240 milioni di euro in arrivo, oltre ai 100 milioni stanziati inizialmente, il contributo spettante a ciascuna imprese dovrebbe arrivare a circa il 27% delle spese ammissibili.
La percentuale non è comunque definitiva in quanto il Ministero stà ancora verificando i dati sulle autodichiarazioni delle imprese che hanno presentato la domanda. Verifiche che potrebbero portare ad una diminuzione delle PMI effettivamente ammissibili con conseguente incremento della percentuale finale. Una volta pubblicato il decreto, che aumenta le risorse disponibili, il Ministero comunicherà anche l’importo dell’agevolazione spettante alla singola PMI, in modo che queste possano fare le proprie valutazione e decidere se proseguire o meno con l’investimento.

I beneficiari (come indicato nel decreto del 29/03/2018) non potranno richiedere l’erogazione del voucher prima del 14 settembre 2018, data in cui dovranno aver terminato il proprio progetto.
La richiesta dovrà essere presentata entro 90 giorni dalla predetta data, sempre attraverso il portale del Ministero, e dovranno essere presentati i seguenti documenti: i titoli di spesa, gli estratti conto, le liberatorie sottoscritte dai fornitori, la realizzazione del progetto.

Come fare correttamente tutto questo?
SCOPRILO

MARTEDÌ 15 MAGGIO

Ore 18.00
VIA Croce Rossa, 32 – 2° piano
c/o sala meeting TAG – Fondazione Comunica

L’INIZIATIVA E’ GRATUITA E APERTA A TUTTI

ISCRIVITI QUI

Il seminario ha l'obiettivo di fare chiarezza su alcune regole di base per la gestione del contributo, e sfruttare fino in fondo questa opportunità.

Per info: c.ventura@pd.cna.it