Dal 1° gennaio 2014 scatta l’attivazione del POS “generalizzato”

Print Friendly and PDF

Viene infatti previsto quanto segue: "a decorrere dal 1° gennaio 2014 i soggetti che effettuano l’attività di vendita di prodotti e di prestazione di servizi, anche professionali, sono tenuti ad accettare anche pagamenti effettuati attraverso carte di debito”. Per effetto di tale disposizione i commercianti, i prestatori di servizi (pubblici esercizi, carrozzieri, barbieri, saloni di bellezza, società di servizi, ecc….) e gli studi professionali (avvocati, ingegneri, geometri, ecc…) dovranno dotarsi dall’1.01.2014 del POS per consentire al cliente di pagare il bene acquistato/servizio ricevuto tramite bancomat (va detto che il Decreto non ha previsto alcun tipo di sanzione in capo ai soggetti he omettono di dotarsi di POS). L’utilizzo di detti strumenti è prassi consolidata in molti esercizi commerciali; la novità riguarda l’estensione generalizzata ai soggetti che prestano "servizi” e in particolare ai professionisti. Va segnalato che il Decreto Crescita dispone espressamente che con "uno o più decreti” verranno disciplinate le modalità di attuazione di detto obbligo (anche in relazione agli eventuali importi minimi ed ai soggetti interessati).