Obbligo POS PER TUTTI ENTRO IL 30 giugno 2014

Print Friendly and PDF

Cliente: "Voglio pagare con il POS”. Fornitore: "Non ce l’ho!”. Cliente: "Bene io sono autorizzato a non pagarle il servizio. Arrivederci e grazie”…

Estremizzando certo, la situazione, ma è quanto potrebbe accadere dal 30 giugno in poi… perché, a partire da tale data, tutte le aziende dovranno dotarsi del sistema di pagamento POS.

Il ministero per lo sviluppo economico emana il primo decreto attuativo in cui si trovano alcune precisazioni importanti:

A) Carta di debito: viene precisato che si tratta di strumento di pagamento che non finanzia l’acquisto ma che consente l’addebito in tempo reale ovvero bancomat e non carta di credito.

B) Consumatore: si chiarisce che per consumatore o utente si intende una persona fisica estranea ad altra attività imprenditoriale.

C) Limite minimo: obbligo di accettazione anche di pagamenti attraverso carte di debito viene fissata a transazioni di importo superiore a 30 euro.

 

Precisato che la norma non prevede sanzioni in caso di accettazione del pagamento tramite

carta di debito, è opportuno consigliare di concordare preventivamente il pagamento, laddove sia possibile, al fine di non provocare un irrigidimento dei rapporti con i clienti. Questo è infatti il vero rischio che può generarsi con l’entrata in vigore della nuova disposizione.