SISTRI. Solo per le aziende con più di dieci dipendenti

Print Friendly and PDF

Le principali novità riguardano, come anticipato da alcuni giorni anche dal sito del SISTRI,  l’esclusione per i produttori di rifiuti speciali "pericolosi” aventi non più di 10 dipendenti e la proroga al 30 giugno 2014 del versamento del contributo annuale per coloro per i quali permane l’obbligatorietà dell’adesione al SISTRI (produttori di rifiuti speciali PERICOLOSI con oltre 10 dipendenti, aziende che trattano rifiuti urbani in Campania e trasportatori di rifiuti speciali).

Specifichiamo che per i produttori di rifiuti speciali pericolosi aventi fino a 10 dipendenti e per i produttori di rifiuti speciali NON pericolosi con oltre 10 dipendenti, rimane l’obbligo dell’utilizzo del registro "cartaceo” e della presentazione del MUD come avvenuto sino a d oggi.  

CNA valuta molto positive queste modifiche in quanto vengono finalmente escluse le piccole aziende da un ulteriore carico burocratico che rappresentava un inutile appesantimento degli oneri in un momento di notevoli difficoltà economiche. L’azione delle Associazioni della piccola impresa ha ottenuto un importante risultato.

Forniremo nei prossimi giorni  le indicazioni operative sia per coloro che alla luce di queste novità sono esclusi dal SISTRI, sia per coloro che dovranno effettuare il versamento del contributo annuale in quanto obbligati ad aderie al SISTRI