Albo Nazionale Gestori Ambientali. in vigore il nuovo regolamento

Print Friendly and PDF

Dal 7 settembre 2014 è in vigore il decreto del Ministero dell’Ambiente n. 120 del 3 giugno 2014 che disciplina le competenze e il funzionamento dell’Albo Nazionale Gestori Ambientali.

Le principali novità introdotte riguardano:

  • la riorganizzazione delle categorie di iscrizione con l’inserimento delle nuove categorie 2-bis dedicata alle imprese che producono e trasportano i rifiuti prodotti dalla propria attività e 3-bis per i distributori ed i trasportatori di rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche gestiti con le procedure semplificate previste dal DM 65/2010;
  • la definizione del ruolo del Responsabile Tecnico con il compito di assicurare la corretta organizzazione nella gestione dei rifiuti da parte dell’impresa nel rispetto della normativa vigente e, di vigilare sulla corretta applicazione della stessa;
  • la modifica degli importi dei diritti annuali d’iscrizione previsti per le varie categorie;
  • le semplificazioni amministrative con:
  1. l’autocertificazione di permanenza dei requisiti richiesti per l’iscrizione in caso di rinnovo o di variazioni;
  2. la sostituzione della perizia tecnica dei mezzi con la certificazione dell’idoneità degli stessi ad opera del Responsabile Tecnico;
  3. l’acquisizione d’ufficio delle variazioni anagrafiche e societarie comunicate al REA da parte della sezione regionale dell’Albo;
  4. la redazione e la consegna telematica, attraverso l’utilizzo della sezione dedicata del portale "TELEMACO”, delle proprie istanze di iscrizione e di variazione. Le imprese potranno redigere e consegnare telematicamente le proprie istanze direttamente o avvelandosi di un consulente appositamente delegato. Si ricorda che questa modalità per la sezione regionale Veneto è obbligatoria dal 1° luglio 2014.

A tal proposito il Comitato Nazionale dell’Albo con proprie recenti deliberazioni ha fornito le indicazioni e la nuova modulistica necessaria per redigere le istanze di iscrizione e di variazione.