Nuova costituente CNA-UPA. Una realtà con un forte impatto sul territorio

Print Friendly and PDF

Le due associazioni di categoria, CNA-UPA che insieme contano 15.000 associati e 39 sedi territoriali, hanno dato il via al percorso di fusione. L'annuncio ufficiale durante la convention di formazione dei dirigenti artigiani dell'UPA, cui ha partecipato anche Guerrino Gastaldi. 

Siamo orgogliosi della nostra storia artigiana, ma ora vogliamo scrivere una nuova storia: è arrivato il momento di avviare una grande costituente per un progetto comune tra Upa e Cna, nel rispetto delle specifiche identità”: con questo annuncio Roberto Boschetto, Presidente dell’Unione Provinciale Artigiani di Padova ha chiuso ieri la convention di formazione dei cento dirigenti dell’Associazione che si sono riuniti per tre giorni a Lido degli Estensi.

"L’esperienza comune fatta negli ultimi anni insieme a Cna in Sviluppo artigiano è stata un’esperienza vincente – ha continuato Boschetto -. Abbiamo dato speranza a molte nostre imprese e i risultati non sono mancati. Ora è il momento di proseguire una collaborazione a tutto campo”. Il Presidente di CNA Gastaldi ha colto lo spunto del collega Boschetto e ha affermato: "Nei prossimi giorni dobbiamo avviare un percorso che porti a dare sostanza alle esperienze comuni che CNA e UPA stanno facendo nel credito, nel territorio e nelle categorie. Gli imprenditori ci chiedono di ammainare le vecchie bandiere e di dare risposte concrete. Il tempo delle divisioni è finito: servono alleanze e strategie innovative.”

Ecco i titoli dei quotidiani locali