NASCE A PADOVA ANAF, LA NUOVA ASSOCIAZIONE DEGLI ARBORICOLTORI SU FUNE DI CNA PADOVA

Print Friendly and PDF

Non si poteva trovare sito migliore della magica serra Il giardino di cristallo del PARCO EUROPA in via Tommaseo, per presentare alle 9.00 l'ANAF, Associazione Nazionale Arboricoltori su Fune."Concertare con ANAF la rete di rapporti istituzionali di cui disponiamo, è per CNA motivo di sviluppo e di crescita. Per questo abbiamo accolto con interesse l’entrata di questo nuovo gruppo di professionisti e imprenditori in associazione”, dice Matteo Rettore direttore di CNA Padova. La neonata associazione raggruppa già circa 60 professionisti delle piante giganti, una sorta di greentree climber, operatori specializzati che lavorano imbragati in assoluta sicurezza tra le altissime chiome degli alberi per potarli e curarli."Potare gli alberi grazie a questa competenza, è il modo più idoneo di operare una potatura adeguata nel rispetto dell’ambiente e delle buone pratiche arbocolturali.  E' un sistema ecologico, economico, di resa, perché si può avere accesso ai rami attraverso funi per effettuare correttamente la potatura”, osserva Marco Beggiato, promotore e portavoce dell’ANAF."Noi vogliamo adeguare agli standard normativi europei, questa attività che in Italia non conosce regole precise. Chiediamo anche il riconoscimento giuridico della figura professionale dell’arboricoltore in quota, intendiamo creare un codice deontologico, istituire un albo, qualificarci con un percorso formativo adeguato, avere la possibilità di dotarci di convenzioni e accordi (anche assicurativi) che si traducano in vantaggi economici”, prosegue Beggiato."Intendiamo, grazie a questa associazione, essere riconosciuti da tutti come dei professionisti che si arrampicano in sicurezza, ma soprattutto possiedono quelle competenze arboricolturali per non danneggiare le piante. Gli alberi sono un mondo vivo. Chi si improvvisa o si spaccia per esperto, spesso non è adeguatamente formato e preparato, né in materia di sicurezza sul lavoro, né sulle corrette tecniche di gestione degli alberi”, aggiungono Tommaso Zulato e Andrea Testa promotori diANAF.Non è un caso che un’associazione green come ANAF sia nata proprio a Padova, città che vanta una tradizione di fama mondiale con il suo orto botanico fondato nella prima metà del 1500 e che oggi conserva specie estinte e nel complesso conserva e fa vivere oltre 7000 specie varietà di piante.