AUTOTRASPORTO. VIA AGLI INCENTIVI PER GLI INVESTIMENTI

Print Friendly and PDF

Queste potranno essere inoltrate telematicamente a partire dal 20/10/2016 con modalità che SONO STATE RESE NOTE il 10/10/2016 sul sito del Ministero. Gli investimenti interessati sono soltanto quelli avviati in data successiva alla pubblicazione dei Decreti e ultimati entro il 15 Aprile 2017.  I contributi sono previsti per le seguenti tipologie di beni: 

A. acquisizione, anche mediante locazione finanziaria, di autoveicoli nuovi di fabbrica, adibiti al trasporto di merci di massa complessiva a pieno carico pari o superiore a 3,5 ton a trazione alternativa a metano CNG, gas naturale liquefatto LNG e elettrica – Full Electric. Per i veicoli di massa complessiva pari o superiore a 3,5 ton e fino a 7 ton, € 3.500 a veicolo per quelli alimentati a metano CNG, e a 10.000 € a mezzo per quelli ad alimentazione elettrica. Per gli autocarri nuovi di m.c. pari o superiore a 7 ton, € 8.000 se alimentati a metano CNG, e a € 20.000 se alimentati a gas naturale liquefatto LNG 

B. radiazione per rottamazione o per esportazione al di fuori del territorio della Ue, di automezzi di massa complessiva a pieno carico pari o superiore a 11,5 ton, con contestuale acquisizione, anche mediante locazione finanziaria, di automezzi industriali pesanti nuovi di fabbrica, adibiti al trasporto merci di massa complessiva pari o superiore alle 11,5 ton, di categoria ecologica Euro VI. Il contributo è pari a € 7.000 per ogni mezzo sostituito. 

C. acquisizione, anche mediante locazione finanziaria, di rimorchi e semirimorchi nuovi di fabbrica, per il trasporto combinato ferroviario rispondenti alla normativa UIC 596-5 e per il trasporto combinato marittimo dotati di ganci nave rispondenti alla normativa Imo, dotati di dispositivi innovativi volti a conseguire maggiori standard di sicurezza e di efficienza energetica. Il contributo previsto per le PMI è stato determinato nel limite del 10% del costo di acquisizione per le medie imprese, e del 20% di tale costo per le piccole imprese, con un tetto massimo di 5.000 € per ogni semirimorchio. 

D. acquisizione, anche mediante locazione finanziaria, di casse mobili e rimorchi o semirimorchi portacasse. Il contributo è stato previsto per le acquisizioni di gruppi di 8 casse mobili e 1 rimorchio o semirimorchio porta casse, ed ammonta a 8.500 € per gruppo. Tutte le domande in regola daranno diritto a ricevere il contributo. Tuttavia, la misura del beneficio prevista per una determinata tipologia di investimento potrà essere ridotta in misura proporzionale tra le imprese aventi diritto se le risorse disponibili risultassero insufficienti. A pena di revoca del beneficio, i predetti beni non possono essere alienati e devono rimanere nella disponibilità del beneficiario fino al 31 dicembre 2019.

Consulta i relativi documenti....