BANDO CONTRIBUTI ALLE IMPRESE SETTORE TURISTICO E INVESTIMENTI INNOVATIVI

Print Friendly and PDF

La Regione Veneto ha approvato un bando, attraverso i fondi POR FESR 2014-2020, finalizzato a  promuovere e sostenere investimenti nel sistema ricettivo turistico  Beneficiari. Possono presentare domanda di sostegno le micro, piccole e medie imprese (PMI) che gestiscono e/o sono proprietarie di:

  • strutture ricettive alberghiere: alberghi o hotel, villaggi-albergo, residenze turistico-alberghiere, alberghi diffusi
  • strutture ricettive all’aperto: villaggi turistici, campeggi, alloggi turistici, case per vacanze, unità abitative ammobiliate ad uso turistico, bed & breakfas
  • strutture ricettive complementari: alloggi turistici, case per vacanze, unità abitative ammobiliate ad uso turistico, bed & breakfastla cui sede operativa, nella quale realizzare il progetto, rientra negli ambiti territoriali individuati all’articolo 3 del bando.  

Interventi
Rientrano tra gli interventi ammissibili, a puro titolo di esempio:

  1. interventi di ampliamento, ristrutturazione, manutenzione, riconversione e innovazione delle strutture ricettive esistenti, coerenti con le finalità del bando e con le tipologie di intervento sopra descritte;
  2. interventi riguardanti impianti e strumenti tecnologici connessi all’attività d’impresa e finalizzati all’innovazione dei processi organizzativi e dei servizi per gli ospiti, ivi comprese le dotazioni informatiche hardware e software e l’attivazione o l’implementazione di sistemi di prenotazione elettronica;
  3. interventi di qualificazione dei requisiti di servizio e di dotazione;
  4. interventi di riduzione dell’impatto ambientale e/o consumo di risorse (energia/acqua) della struttura;
  5. interventi finalizzati alla crescita dimensionale delle imprese stesse, accorpamento di attività tra soggetti imprenditoriali, sviluppo di sinergie tra imprese del turismo e altre attività economiche;
  6. investimenti in ottica di turismo sostenibile;
  7. realizzazione di aree benessere, piscine, sala congressi, wellness, ecc. complementari alle strutture ammissibili
  8. interventi per migliorare l’accessibilità della struttura alle persone con disabilità. 

 

Spese finanziabili
Sono ammissibili i costi di investimenti materiali e immateriali rientranti fra le seguenti tipologie:  

a) opere edili/murarie e di impiantistica,
b) strumenti tecnologici, comprese le dotazioni informatiche hardware e software;
c) progettazione, collaudo e direzioni lavori,
d) attrezzature, macchinari e arredi funzionali al progetto;
e) spese connesse all’ottenimento della/delle certificazioni di qualità, di sicurezza, ambientali o energetica;
f) spese relative alla fidejussione bancaria, nel caso di erogazione del sostegno tramite anticipo, spese per la fidejussione di cui all’articolo 13, fornite da una banca, da una società di assicurazione o da Consorzi di garanzia collettiva dei fidi (Confidi), purché questi ultimi siano iscritti all’Albo ed Elenco di Vigilanza Intermediari Finanziari, art. 107 TUB
g) diritti di brevetto, licenze, know-how o altre forme di proprietà intellettuale.  

Misura di intervento
Due i regimi di sostegno previsti

1) Scelta da parte dell’impresa del regime di aiuti de minimis. Con il presente bando si stabilisce che l’intensità massima dell’aiuto previsto, nella forma di contributo in conto capitale, è del 30% della spesa ammissibile per la realizzazione del progetto fermo restando l’aiuto massimo di € 200.000,00.
2) Scelta da parte dell’impresa richiedente del regime di aiuti compatibili con il mercato interno
Sono ammissibili interventi con importi complessivi di spesa ammissibile non inferiori a € 250.000,00 e fino ad un massimo di € 2.500.000,00.
Per le micro e piccole imprese l’intensità massima dell’aiuto previsto, nella forma di contributo in conto capitale, è del 20% della spesa ammissibile per la realizzazione del progetto.
Per le medie imprese l’intensità massima dell’aiuto previsto, nella forma di contributo in conto capitale, è del 10% della spesa ammissibile per la realizzazione del progetto.  

Scadenza
L’apertura dei termini per la compilazione e la presentazione della domanda di sostegno è prevista apartire dal 18 gennaio 2017 fino al termine perentorio del 12 aprile 2017 alle ore 17.00.