AGEVOLAZIONI SABATINI. Dedicato un nuovo servizio CNA

Print Friendly and PDF

PER INFORMAZIONI E CONTATTI c.ventura@pd.cna.it  t. 049 8062274

Contributo in conto impianti che va ad abbattere il tasso di finanziamento bancario o del leasing

È possibile accedere al contributo solo in presenza di un finanziamento bancario/locazione finanziaria della durata di cinque anni
A fronte del finanziamento deliberato dalla banca o intermediario finanziario sul 100% delle spese (unica soluzione) è concessa un'agevolazione il cui ammontare è determinato in misura pari al valore degli interessi calcolati ad un tasso d’interesse annuo (5anni) pari a:
a) 2,75% per gli investimenti ordinari;
b) 3,575% per gli investimenti in tecnologie digitali e in sistemi di tracciamento e pesatura dei rifiuti.

Il finanziamento deve essere deliberato per un valore non inferiore a 20.000,00 di euro e non superiore a 2.000.000,00 di euro, anche se frazionato in piu' iniziative di acquisto, per ciascuna impresa beneficiaria.
Il finanziamento può riguardare anche più beni, ma l’importo minimo del singolo bene deve superare i 500 euro + iva

La concessione del finanziamento può essere assistita dalla garanzia del Fondo di garanzia, nei limiti e sulla base delle condizioni di operatività del Fondo, nella misura massima dell'80% dell'ammontare del finanziamento.

BENEFICIARI

  •  Piccole e Medie imprese come definite nella raccomandazione CE 2003/261 (DM 18/04/2005)
  • TUTTI I SETTORI DI ATTIVITÀ ad esclusione di quelle operanti in industria carboniera, attività finanziarie e assicurative (sezione K della classificazione delle attività economiche ATECO 2007), fabbricazione di

    prodotti di imitazione o di sostituzione del latte o dei prodotti lattiero-caseari.
    Per le imprese Agricole e imprese di produzione primaria di prodotti agricoli e ittici ci sono prescrizioni particolare

    AGEVOLAZIONI PER

  1. a)  creazione di una nuova unità produttiva;

  2. b)  ampliamento di una unità' produttiva esistente;

  3. c)  diversificazione della produzione di uno stabilimento;

  4. d)  cambiamento fondamentale del processo di produzione complessivo di una unità produttiva esistente;

e) acquisizione degli attivi direttamente connessi ad una unità produttiva, nel caso in cui l'unità' produttiva sia stata chiusa o sarebbe stata chiusa qualora non fosse stata acquisita e gli attivi vengano acquistati da un investitore indipendente.

Per unità produttiva si intende la capacità produttiva dell’azienda
Gli investimenti devono essere a uso produttivo, ossia funzionali allo svolgimento dell’attività d’impresa e correlati all’attività stessa.

SPESE AMMISSIBILI

 macchinari,
 impianti,
 beni strumentali di impresa,
 attrezzature,
 automezzi e mezzi di trasporto
 arredi e attrezzature
 impianti di riscaldamento e condizionamento
 hardware,
 software e tecnologie digitali, sistemi di tracciamento e pesatura rifiuti,

classificabili, nell'attivo dello stato patrimoniale, alle voci B.II.2, B.II.3 e B.II.4, dell'art. 2424 del codice civile e destinati a strutture produttive già esistenti o da impiantare, ovunque localizzate nel territorio nazionale. I beni devono essere nuovi di fabbrica e avere autonomia funzionale.
Non sono in ogni caso ammissibili gli investimenti di mera sostituzione.

SPESE NON AMMISSIBILI

  •   acquisto di componenti o parti di macchinari, impianti e attrezzature che non soddisfano il requisito dell’autonomia funzionale;

  •   terreni e fabbricati, incluse le opere murarie di qualsiasi genere; sono altresì esclusi “immobilizzazioni in corso e acconti”;

  •   scorte di materie prime e semilavorati di qualsiasi genere;

  •   prestazione di servizi e consulenze di qualsiasi genere;

  •   relative a commesse interne;

  •   relative a beni usati o rigenerati;

  •   materiali di consumo e di funzionamento;

  •   relative a imposte e tasse;

  •   relative al contratto di finanziamento e a spese legali di qualsiasi genere;

  •   relative a utenze di qualsiasi genere, ivi compresa la fornitura di energia elettrica, gas, etc.;

  •  pubblicità e promozioni di qualsiasi genere.

  •   Impianto idraulico o elettrico

  •   Iva

  •  costituzione e gestione di una rete di distribuzione estera o altre spese connesse all’attività di esportazione

  • macchine completamente rigenerate e ri-targate con marcatura “CE”.

     

    OPERATIVITÀ

    Gli investimenti devono essere avviati successivamente alla data della domanda di accesso ai contributo. La domanda può essere presentata in qualsiasi momento, senza click day.