Gastaldi entra in presidenza CNA nazionale

Print Friendly and PDF

In occasione dell'assemblea elettiva che ha visto la riconferma del presidente Daniele Vaccarino, Guerrino Gastaldi è stato eletto nella presidenza nazionale, l'organo dirigente della confederazione nazionale artigianato.
Da sei anni alla guida della CNA di Padova, è per Gastaldi il riconoscimento del suo impegno per le 5000 imprese associate alla CNA di Padova che rappresenta. Impegno rivolto alla scelta strategica di politiche che mettano in relazione piccole imprese e territorio e alla salvaguardia dei loro diritti.
Pensiamo per esempio a una realtà voluta e sostenuta da Gastaldi come il consorzio fidi Sviluppo artigiano che conta oggi 30.000 soci in Veneto e Lombardia; garantisce circa 320 milioni di euro per 4.100 imprese all'anno. E' uno dei 30 confidi in Italia vigilati dalla Banca d'Italia e che costituisce una fonte di sostegno reale alle difficoltà di credito alle imprese e alle difficoltà di rapporto delle imprese stesse con le banche.
La nomina di Gastaldi va letta anche come il riconoscimento della specificità del Veneto che al di là del clamore mediatico legato ai risultati del referendum sull'autonomia, resta una regione di riconosciuto valore e di predominante influenza nelle azioni che saranno portate avanti a livello nazionale.
Il nuovo incarico di Gastaldi sarà sicuramente un lascia passare determinante nel difendere e rivendicare a livello nazionale le necessità e le richieste delle nostre imprese che se vorranno restare "connesse al cambiamento", dovranno avere un supporto per rimanere in prima fila.
La presidenza nazionale CNA è composta da 14 membri, più il presidente. La CNA Nazionale con la nomina di Gastaldi vuole rafforzare la presenza e la rappresentanza dell'area compresa tra Veneto, Lombardia ed Emilia Romagna che si caratterizza per essere la più dinamica del Paese in questo periodo di ripresa dopo la crisi. Tra breve saranno indicate le deleghe per ciascun membro della presidenza. Dopo di che Gastaldi inizierà a delineare il suo programma di lavoro. Il nuovo incarico non è in conflitto con il ruolo di presidente provinciale. Pertanto Gastaldi resta incarica fino a fine mandato (altri due anni).   
Daniele Vaccarino è stato confermato Presidente della CNA Nazionale per il prossimo quadriennio. Imprenditore piemontese, Vaccarino dal 1987 è  amministratore della Carmec srl, azienda metalmeccanica operante nella cintura torinese.
Durante il suo primo mandato ha condotto la CNA attraverso un percorso di profondo rinnovamento e di cambiamento, finalizzato a farla diventare un sistema maggiormente omogeneo e coeso, sempre più vicino alle imprese e sempre più protagonista nelle trasformazioni del Paese.