Slitta al 2023 l'adeguamento per autoriparatori ed elettrauti

Print Friendly and PDF

La nuova figura del meccatronico resta un obbligo, ma l'adeguamento della posizione di elettrauti e autoriparatori può essere fatto entro il 4 gennaio 2023.
Meccanici autoriparatori ed elettrauti: c’è tempo fino al 4 gennaio 2023 per adeguarsi alla normativa che introduce la nuova figura del meccatronico.
Le imprese iscritte al Registro Imprese per l’attività di autoriparazione e abilitate solo ad una delle sezioni meccanica-motoristica e/o elettrauto e aventi responsabili tecnici abilitati solo per una delle due sezioni devono regolarizzare la propria posizione entro il 4 gennaio 2023 .
La legge 224/2012, entrata in vigore il 5 gennaio 2013, ha infatti modificato la disciplina degli autoriparatori (L. 122/92) introducendo la sezione di Meccatronica in sostituzione delle precedenti sezioni di meccanica-motoristica ed elettrauto, che sono state soppresse.
Le imprese che prima del 5 gennaio 2013 erano già iscritte ed abilitate per meccanica-motoristica o per elettrauto possono continuare le rispettive attività per i dieci anni successivi, cioè fino al 4 gennaio 2023 (termine prorogato con L. 205 del 27.12.2017).
Entro tale termine le persone preposte alla gestione tecnica di tali imprese abilitate solo all'esercizio dell’attività di meccanica/motoristica o di elettrauto, devono frequentare un apposito corso professionale regionale teorico-pratico di qualificazione, relativo all'abilitazione non posseduta. In mancanza di regolarizzazione, decorso il termine previsto dalla normativa, il soggetto non può più essere preposto alla gestione tecnica dell’impresa.
Info n.verdicchio@pd.cna.it t. 333 2169560