STRETTA DECISIVA SUL NUOVO REGOLAMENTO BENESSERE DI ABANO

Print Friendly and PDF

Estetisti, parucchieri, tatuaggi e piercing, nuovo regolamento ad Abano Terme.
Modificato con il parere delle associazioni di categoria, il comune aponense mette ordine a un regolamento obsoleto. Regole più restrittive per combattere l'abusivismo. Con un cappio ancora più rigido per le attività del biobenessere, soprattutto quelle legate ai massagi. Le norme sono state provate con voto unanime dal consiglio comunale.
Abano è il primo comune padovano e il terzo nel Veneto a inserire nel proprio regolamento questo adempimento che permette all'ente locale di conoscere e controllare questo tipo di attività. 
Negli ultimi dieci mesi, i controlli di polizia municipale hanno portato alla chiusura di due centri massaggio. 
Necessaria da regolamento, l'idoneità sanitaria anche per i centri massaggio, che normalmente non è richiesta.
Per le attività deltatuaggio e piercing, si dovranno consegnare ai clienti una scheda informativa contenente la profilassi da seguire e la natura dei pigmenti utilizzati, nonché le norme igieniche osservate.
"Abbiamo accolto la proposta del comune di Abano di condividere insieme le modifiche del regolamento con molto interesse.
Quando un comune è visrtuoso in questi termini, ovvero si preoccupa sia della salute dei suoi cittadini, sia della correttezza del lavoro che viene svolto nelle sue attività, va sostenuto. Solo con una startegia di azione comune, amministrazione e associazioni di categoria, si può dare un segnale forte alle aziende che operano irregolarmente e sono tante, (per ogni attività regolare si stima la presenza di una illegale)", precisa Silvia Veronese, responsabile categoria Benessere CNA Padova.