Regole per il blocco del traffico a Padova

Print Friendly and PDF

Da lunedì 1 ottobre è scattato il blocco del traffico anti inquinamento nell’area urbana del comune di Padova. In questa prima fase durante la settimana dalle 8.30 alle 18.30 non possono circolari i veicoli a benzina Euro 0 e Euro 1 e quelli diesel fino ad Euro 3. Sono previste delle deroghe per i veicoli commerciali speciali o ad uso specifico e per i veicoli utilizzati per assicurare servizi manutentivi di emergenza.
Per info:
m.candian@pd.cna.it
w.basso@pd.cna.it
m.pasqualotto@pd.cna.it

 

Dal 1 ottobre al 31 marzo il Comune di Padova adotta misure per contenere l'inquinamento atmosferico e ridurre le concentrazioni di PM10 nel territorio. I provvedimenti sono strutturati su tre livelli (verde, arancio e rosso) che si applicano in base alla comunicazione di Arpav in merito ai livelli di concentrazione di PM10.

LIVELLO VERDE (nessuna allerta)

E' vietata la circolazione, da lunedì a venerdì dalle 8:30 alle 18:30 (con esclusione dei giorni festivi infrasettimanali) di:

  • veicoli (privati e commerciali) alimentati a benzina Euro 0 e Euro 1,
  • veicoli (privati e commerciali) alimentati a diesel Euro 0, Euro 1, Euro 2 ed Euro 3,
  • motoveicoli e ciclomotori a 2 tempi immatricolati prima dell'01/01/2000 o non omologati ai sensi della direttiva 97/24/CE.

E' prevista la sospensione delle limitazioni nel periodo natalizio dal 17 dicembre 2018 al 4 gennaio 2019.

LIVELLO DI ALLERTA 1 - ARANCIO

Le limitazioni vengono applicate da lunedì a domenica dalle 8:30 alle 18:30.
Oltre alle restrizioni dei veicoli del livello “verde”, è vietata la circolazione dei veicoli privati alimentati a diesel Euro 4.
Non è prevista la sospensione delle limitazioni nel periodo natalizio.

LIVELLO DI ALLERTA 2 - ROSSO

Oltre alle restrizioni dei veicoli del livello “arancio”, è vietata la circolazione dei veicoli commerciali diesel Euro 4 dalle 8:30 alle 12:30.
Per verificare la classe ambientale del tuo veicolo clicca qui.

DEROGHE

Sono previste alcune deroghe: le principali riguardano:

  • i veicoli commerciali della categoria “N” (trasporto merci) secondo il Codice della Strada e classificati come speciali o ad uso specifico. Alcuni esempi sono furgoni isotermici o coibentati, cisterne per il trasporto di liquidi o liquami, carrozzerie con rampe di carico per il trasporto di veicoli, autoveicoli gru o con pedana o cestello elevabile, autoscavatrici, autoveicoli attrezzati a laboratori mobili.

Verifica nel libretto di circolazione del tuo mezzo se sono riportate descrizioni specifiche nella lettera J.1 (Destinazione e uso) e J.2 (Carrozzeria).

  • veicoli utilizzati per particolari attività urgenti e non programmabili, per assicurare servizi manutentivi di emergenza, nella fase di intervento. In questo caso va compilata una autocertificazione che contiene gli estremi del veicolo, le indicazioni dell'orario, del luogo di partenza e di destinazione, oltre alla motivazione del transito. Dovrà essere esposta bene in vista ed esibita agli agenti di polizia stradale che ne facciano richiesta. Scarica qui il modulo.
  • In caso di “allerta rossa”, i veicoli commerciali (N1, N2, N3), alimentati a gasolio ed omologati Euro 4, possono circolare solo per operazioni di carico/scarico nella fascia oraria 8.30 – 11.00.