SICUREZZA. Nuove regole per i lavori su strada e medici competenti, nuove scadenze

Print Friendly and PDF

Dal 15 marzo sono in vigore le nuove regole per le attività lavorative in presenza di traffico veicolare che conseguentemente comportino la necessità di apporre specifica segnaletica. È il caso dei cantieri che si svolgono completamente o in parte con occupazione del sedime stradale.
Le nuove regole, contenute nel Decreto Ministeriale 22 gennaio 2019, revisionano le precedenti disposizioni del 2013. Queste le principali caratteristiche e novità stabilite dalle nuove disposizioni, per le attività comportanti apposizione di segnaletica stradale:

  • Gestori di infrastrutture, imprese appaltatrici ed esecutrici devono applicare almeno i criteri di sicurezza contenuti nell’Allegato I del decreto ovvero criteri equivalenti per attività non disciplinate nell’allegato indicato
  • L’adozione e l’applicazione dei criteri di sicurezza per l’apposizione della segnaletica di cantiere deve essere evidenziata all’interno dei documenti di sicurezza dell’azienda (DVR, POS, DUVRI, PSC)
  • Gli interventi di apposizione, integrazione, rimozione della segnaletica devono essere eseguiti da una squadra che abbia esperienza adeguata nel campo di attività e nella categoria di strada interessata dagli interventi e tutti gli operatori (che appongono la segnaletica), devono essere formati in accordo all’allegato II del decreto in esame.
  • La gestione operativa degli interventi di apposizione della segnaletica deve essere costantemente guidata e controllata da un preposto (specificatamente formato secondo le previsioni dell’allegato II del decreto). Il preposto può coordinare la squadra a vista o tramite collegamento con ricetrasmittenti).
  • Contenuti, durata minime e modalità di erogazione della formazione per addetti e preposti all’apposizione della segnaletica sono indicate nell’Allegato II al decreto che stabilisce anche un obbligo di aggiornamento quinquennale della formazione in esame. L’aggiornamento deve avere durata minima di 6 ore e può essere effettuato sui luoghi di lavoro.
  • Gli indumenti ad alta visibilità da indossare nell’apposizione della segnaletica devono essere, secondo il tipo di strada, obbligatoriamente di classe 2 e 3 (non sono ammessi abiti di classe 1). Il decreto stabilisce anche tipo di segnalazione per i veicoli operativi e la segnaletica necessaria della zona di intervento.

Più volte nel decreto viene ribadito che la formazione specifica prevista dalla norma riguarda addetti e preposti alla sola apposizione della segnaletica e non a tutti gli operatori del cantiere. Tutti i lavoratori presenti invece dovranno essere formati sulla sicurezza, secondo le previsioni del D.Lgs. 81/08. La formazione per l’apposizione della segnaletica è aggiuntiva e non sostitutiva di quella di base per la sicurezza.

MEDICI COMPETENTI: ENTRO IL 31 MARZO COMUNICAZIONE DEI DATI SANITARI
Scade il 31 marzo, il termine entro il quale i medici competenti devono trasmettere, esclusivamente per via telematica, ai servizi competenti per territorio, i dati sanitari e di rischio aggregati dei lavoratori sottoposti a sorveglianza sanitaria (così detta trasmissione dell’Allegato 3B).
Per l’invio dei dati, i medici devono utilizzare lo specifico portale messo a disposizione dall’INAIL.

 

info a.saccardo@pd.cna.it 049 8062232